Come aprire un nail center e arredare il locale

Aprire un nail center è il sogno di molte imprenditrici del mondo dell’estetica. Questo perché la cura delle proprie unghie è un settore che ancora consente di avere dei buoni margini netti, oltre alla possibilità di esprimere il proprio estro creativo. Infatti, oltre ai soli nail center, molti centri estetici e parrucchieri decidono sempre più d’implementare questo tipo di servizio. Un altro vantaggio di aprire un nail center è di non aver bisogno di ampie metrature per poter svolgere questo lavoro.
Per poter aprire un nail center bisogna innanzitutto scegliere la configurazione migliore per poter lavorare. Gli esperti di DEA Beauty e design hanno elaborato cinque utili consigli per configurare al meglio il proprio centro.

Ampio espositore prodotti

Sicuramente una parte fondamentale dell’attività di nail center consiste nella vendita di prodotti. Spesso questa attività può rappresentare fino al 30% dei ricavi.
Gli espositori, per essere veramente efficaci nell’attività di vendita devono avere le seguenti caratteristiche: devono essere ampi, retroilluminati con la giusta intensità e posizionati alla giusta altezza “altezza viso” come negli scaffali di un supermercato.

Inserire i giusti spazi per avere tutto in ordine

Aprire un nail center significa organizzare e pianificare bene il proprio lavoro, questa fase viene prima di arredare materialmente il centro. Una serie di cassettiere con cassetti di varia altezza, attrezzati con dei divisori può aiutare ad affrontare l’attività in modo professionale e soprattutto efficiente. Questo tipo di organizzazione consentirà di operare più velocemente sia con le clienti che nelle operazioni di pulizia aumentando così il fatturato e la pulizia del locale.

aprire un nail center
aprire un nail center

Gli aspiratori, come e quando servono

Uno dei maggiori problemi che le onicotecniche devono affrontare sono le polveri sottili sprigionate dalle lavorazioni. Per provare ciò basta appoggiare una piccola lastra di vetro e vedere a fine giornata i residui depositati.
Una soluzione definitiva anche se più impegnativa è quella di dotarsi di una fresa ad aspirazione con micromotore. Questa soluzione consente di non spargere le polveri in tutto il locale, e di aumentare il livello igienico. A fine giornata basterà svuotare l’apposito raccoglitore delle polveri. Soluzione consigliata rispetto ai tradizionali aspiratori.

Lavorare comodi: lavorare bene e di più

Una poltrona tecnica, una postazione ergonomica e strumenti efficienti sono la sola regola per poter lavorare a lungo e per molte ore. L’unico consiglio è non risparmiare su questi tre elementi. Il maggior costo sostenuto per acquistare il top di gamma sarà recuperato presto, potendo così ricevere più clienti.

La luce è tua amica

Una giusta illuminazione è essenziale quando si decide di arredare il proprio nail center. Essenzialmente per due motivi: Il primo è la salute dei propri occhi, elemento vitale, visto che le onicotecniche passano molte ore concentrate su oggetti molto piccoli come possono essere le unghie.
Un efficiente sistema d’illuminazione può contribuire a difendere la salute dei propri occhi, vero e proprio strumento di lavoro per le onicotecniche, di difficile sostituzione.  La seconda motivazione è che un centro luminoso è più bello, oltre a far percepire una maggiore senoso di pulizia. 

aprire un nail center
Come aprire un nail center e arredare il locale ultima modifica: 2018-10-18T10:00:37+00:00 da DEA Beauty e Design

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *