cabina estetica – come realizzarla correttamente

Non si può pensare di aprire una cabina estetica senza prima aver pensato attentamente a come realizzarla correttamente. Per quanto possa sembrar facile, infatti, in realtà è una cosa che può essere fatta bene soltanto se si hanno ben focalizzati una serie di parametri: quali sono i servizi che si intende offrire, se si ha in mente di aggiungerne prima o poi altri, qual è la propria specializzazione e molto altro.

Sicuramente, alla base di tutto c’è la necessità di conoscere con precisione quali trattamenti verranno effettuati. Ad esempio, se la cabina è dedicata a terapie olistiche e massaggi, sarà necessario che le pareti giungano fino al soffitto, evitando spazi aperti che possano “contaminare” l’ambiente. Inoltre sarà necessario prevedere una doccia all’interno, quindi gli spazi vanno gestiti attentamente.

cabina estetica

Ovviamente, inoltre, la presenza o meno di altre cabine all’interno del salone fa la differenza. In ogni caso è meglio evitare di sprecare una intera cabina estetica per un solo servizio, ma sarà meglio allestirla per essere destinata a diverse tipologie di trattamento.
E’ anche bene che i trattamenti in una cabina estetica, potendo scegliere, siano accomunati in modo intelligente: ad esempio è spesso più comodo se la cabina per i trattamenti viso sia la stessa dedicata all’estetica di base, così come è meglio che i clienti di un servizio spa non siano costretti a fastidiosi cambi di cabina per un percorso olistico.
Più si va nei dettagli e più ci sono piccole accortezze da valutare, nelle quali l’esperienza fa davvero la differenza. Per questo motivo le professioniste si rivolgono a DEA: perché si affidano a un team di esperti abituati a valutare i progetti partendo da una approfondita conoscenza del settore.

cabina estetica – come realizzarla correttamente ultima modifica: 2018-09-18T07:47:18+00:00 da DEA Beauty

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *