Come arredare una cabina estetica

Come arredare una cabina estetica? Qualcuno potrebbe pensare che sia semplice, che basti un pizzico di fantasia e di attenzione e il gioco è fatto. In realtà, e l’esperienza di molte professioniste può testimoniarlo, fare scelte poco avvedute nella composizione del proprio ambiente di lavoro può rivelarsi molto deleterio nello svolgimento del proprio mestiere nella quotidianità.

Uno degli errori che viene commesso più spesso, quando ci si chiede come arredare una cabina estetica, è quello di concepire gli spazi senza tenere conto dei possibili sviluppi: è importante ricordare, invece, che ogni professionista dell’estetica che si rispetti tenderà ad ampliare la propria offerta di trattamenti, immettendo nuovi macchinari, nuovi prodotti, nuovi elementi di arredo.

come arredare una cabina estetica

Nel realizzare una cabina estetica, è importante tenere conto di alcune regole: 

  • minore è il numero di cabine disponibili, più bisogna pensare in modo multifunzionale quelle di cui si dispone;
  • se la cabina è destinata a trattamenti corpo è indispensabile che sia provvista di una doccia;
  • se nella cabina saranno effettuati trattamenti di benessere e massaggi, è importante che le pareti arrivino fino al soffitto, altrimenti la quiete e il silenzio necessari ne potrebbero risultare viziati;
  • anche nel caso in cui si disponga di più cabine, destinare ognuna a un singolo tipo di trattamenti può diventare scomodo per il cliente, che potrebbe essere soggetto a diversi spostamenti per fare un percorso completo;

Tenendo conto di tutte queste implicazioni, si intuisce quanto sia importante progettare bene una cabina estetica sin dai primi momenti: la gestione degli spazi non è assolutamente secondaria all’eleganza degli elementi di arredo. Inoltre, tener conto delle severe regole del settore aiuterà a non incorrere in sanzioni o chiusure. 

È per queste motivazioni che sempre più professioniste si affidano a un servizio come quello offerto dal PROGETTO DEA. Contare su dei professionisti in grado di realizzare progetti di centri estetici con formula “chiavi in mano”, in possesso di know-how del settore senza precedenti, significa non avere cattive sorprese per il futuro. Il progetto DEA nasce dalla sinergia tra Proequipe, azienda che da anni opera nella distribuzione di prodotti e servizi per l’estetica professionale, e One Global Marketing.
Se stai pensando a come arredare il tuo centro estetico, faresti bene a valutare dei professionisti, come quelli che operano per il PROGETTO DEA.

Come arredare una cabina estetica ultima modifica: 2018-04-24T08:29:13+00:00 da DEA Beauty e Design

5 risposte a “Come arredare una cabina estetica”

  1. Mi sembra molto interessante l’impostazione del progetto. Vorrei essere contattato da un vostro incaricato per concordare un appuntamento. L’intenzione è quella di arricchire una parafarmacia con un centro estetico.

    1. Buongiorno alcune cose espresse giustissime, però per quanto riguarda la cabina corpo e trattamenti benessere le pareti non possono essere a soffitto ma bensì debbono rimanere almeno trenta cm tra parete e soffitto. Come da regolamento Asl regione Toscana. Io sto facendo un trasferimento e ho dovuto fare in questo modo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *